Differenze tra le versioni di "QGIS"

Da GolemWiki.
Jump to navigation Jump to search
(''Installazione da repository'')
(Linux (Debian 6 - Ubuntu 10.04))
Riga 21: Riga 21:
 
=== Linux (Debian 6 - Ubuntu 10.04) ===
 
=== Linux (Debian 6 - Ubuntu 10.04) ===
  
Per Linux verranno esposte due modalità di installazione riguardanti Debian 6 (Squeeze) e Ubuntu 10.04 (Lucid Lynx - Long Term Support) entrambe a 32 bit. Il primo metodo è il piu semplice e basta aggiungere la riga del [http://it.wikipedia.org/wiki/Repository repository] (server da cui scaricare QGIS) al file di configurazione di [http://it.wikipedia.org/wiki/Advanced_Packaging_Tool APT] (il gestore dei pacchetti Debian) ed installarlo, il secondo metodo è un pò piu complesso, ma permette di gestire formati chiusi come [http://en.wikipedia.org/wiki/ECW_%28file_format%29 ECW] o piu semplicemente di poter installare l'ultima versione in sviluppo.
+
Per Linux verranno esposte due modalità di installazione riguardanti Debian 6 (Squeeze) e Ubuntu 10.04 (Lucid Lynx - Long Term Support) entrambe a 32 bit. Il primo metodo è il piu semplice e basta aggiungere la riga del [http://it.wikipedia.org/wiki/Repository repository] (server da cui scaricare QGIS) al file di configurazione di [http://it.wikipedia.org/wiki/Advanced_Packaging_Tool APT] (il gestore dei pacchetti Debian) ed installarlo, il secondo metodo è un pò piu complesso, ma permette di gestire formati chiusi come [http://en.wikipedia.org/wiki/ECW_%28file_format%29 ECW] o piu semplicemente di poter installare l'ultima versione in sviluppo. Le due installazioni (da repository e da sorgente) possono benissimo convivere nello stesso sistema.
  
 
==== ''Installazione da repository'' ====
 
==== ''Installazione da repository'' ====
Riga 58: Riga 58:
  
 
==== ''Installazione da sorgenti'' ====
 
==== ''Installazione da sorgenti'' ====
 
  
 
=== Mac ===
 
=== Mac ===

Versione delle 16:14, 29 apr 2010

INTRODUZIONE

Introduzione alla guida

Questa guida vuole essere un un primo passo verso la conoscenza e l'utilizzo di QGIS, un ottimo programma desktop per la gestione dei dati geografici digitali. Il progetto QGIS e il suo team di sviluppo, rappresentano un bel' esempio di come il software libero possa sostituire, ma anche risultare migliore di programmi commerciali, spesso ritenuti killer application.

La guida si rivolge sia a chi si muove per la prima volta nel mondo GIS, sia a chi vuole abbandonare una soluzione commerciale o semplicemente provare una nuova strada nel mondo del software libero. Nel secondo caso studenti, tecnici, liberi professionisti e chiunque altro potrà qui trovare utili informazioni per l'installazione e su come muovere i primi passi dentro un programma, che inizialmente potrà risultare "difficile", semplicemente perché diverso.

Nella guida si troveranno passaggi e procedure ripresi da altri tutorial presenti in rete, ma nel rispetto della sezione Pagine arancioni del GOLEM che la ospita, saranno inserite solo quelle realmente testate da chi scrive.

Introduzione a QGIS

Quantum GIS, o per gli amici QGIS, è un GIS (Geographic Information System) sotto licenza GNU General Public License. QGIS è multipiattaforma e gestisce molti formati raster vettoriali e database. E' un software veloce nell'esecuzione e nella gestione dei dati, la sua interfaccia è intuitiva e grazie al suo continuo sviluppo mette a disposizione dell'utente finale un applicazione sempre piu stabile e completa.


INSTALLAZIONE

Per l'installazione si consiglia di utilizzare la versione corrente di QGIS e di usare come primo riferimento la pagina ufficiale dei download. I sistemi operativi più testati sono sicuramente Linux Debian 32 bit (stable testing e unstable) e le distribuzioni basate su Debian come Ubuntu. Per i sistemi commerciali quello forse più testato è windows xp 32 bit.

Linux (Debian 6 - Ubuntu 10.04)

Per Linux verranno esposte due modalità di installazione riguardanti Debian 6 (Squeeze) e Ubuntu 10.04 (Lucid Lynx - Long Term Support) entrambe a 32 bit. Il primo metodo è il piu semplice e basta aggiungere la riga del repository (server da cui scaricare QGIS) al file di configurazione di APT (il gestore dei pacchetti Debian) ed installarlo, il secondo metodo è un pò piu complesso, ma permette di gestire formati chiusi come ECW o piu semplicemente di poter installare l'ultima versione in sviluppo. Le due installazioni (da repository e da sorgente) possono benissimo convivere nello stesso sistema.

Installazione da repository

L'aggiunta dei repositorye e l'installazione di QGIS può esser fatta completatmente tramite interfaccia grafica mediante Synaptic Sistema--> Amministrazione--> Gestione Pacchetti". Per comodità verrà spiegata la modalità da linea di comando. E' necessario che il pc sia connesso ad internet.


Per Ubuntu 10.04 aggiungere i repository unstable di Ubuntugis. Per visualizzarli cliccare su Technical details about this PPA e scegliere la distribuzione che utilizziamo, nel nostro caso "Lucid".Apriamo un terminale (Applicazioni--> Accessori--> Terminale) e digitiamo (va bene anche copia incolla dal sito) i comandi che seguono premendo invio ogni volta e rispondendo alle domande che il terminale ci pone (password di amministratore, risposte affermative per l'installazione):


sudo su

(per divenire momentaneamente amministratori)


add-apt-repository ppa:ubuntugis/ubuntugis-unstable

(aggiunge i repository al file /etc/apt/source.list e scarica la chiave pubblica)


apt-get update

(aggiorna la lista dei pacchetti dopo l'aggiunta dei nuovi repository)


apt-get install qgis python-qgis

(per installare QGIS)


Adesso digitare da terminale qgis oppure cercarlo nel menù "Applicazioni-->Istruzione-->QGIS

Installazione da sorgenti

Mac

Windows

Standalone

OSGE4W

INIZIO RAPIDO

Interfaccia

Progetto

Layer

Visualizza

Plugin

Stampa

INFINE

INDIRIZZI UTILI

Specifici su QGIS

http://www.qgis.org/

http://it.wikipedia.org/wiki/Quantum_GIS

Generali